Dott.ssa Francesca Pozzar

FOTO PROFILO1

Mi chiamo Francesca Pozzar, sono nata a Roma ed è qui che vivo e lavoro.

Dopo aver conseguito la maturità classica, ho intrapreso il percorso di studi per diventare psicologa presso l’Università La Sapienza, scegliendo l’indirizzo Dinamico-Clinico per l’Infanzia, l’Adolescenza e la Famiglia.

Dopo la laurea ho proseguito gli studi iscrivendomi ad una Scuola di Specializzazione in Psicoterapia ad indirizzo psicoanalitico, l’Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo (IIPG).

Sono iscritta all’Albo degli Psicologi del Lazio – n. di iscrizione: 19570 (verifica la mia iscrizione).

Attualmente, oltre a svolgere le attività in studio, collaboro con il Centro di Salute Mentale della ASL RM/D, dove conduco psicoterapie individuali e di gruppo.

Lavoro come psicologa all’interno di un progetto di accoglienza di migranti richiedenti asilo, svolgendo colloqui individuali e attività di gruppo come il Social Dreaming.

Mi occupo inoltre di Assistenza Educativo Culturale nelle scuole, promuovendo cioè le autonomie e l’integrazione sociale di bambini con problematiche di vario genere: disturbi dello spettro autistico, disturbi dell’apprendimento, sindromi neuro-motorie ecc., organizzando progetti di intervento personalizzati sui minori in collaborazione con insegnanti di cattedra e di sostegno, famiglie, assistenti sociali e tutti i servizi che ruotano intorno al bambino.

Per anni ho lavorato in alcune Comunità Terapeutiche Residenziali sul territorio di Roma, che ospitano utenze diverse: adulti con grave disagio psichiatrico, giovani al primo esordio psicotico, adolescenti con problematiche psico-sociali.

Queste esperienze mi hanno permesso di conoscere da vicino l’enorme sofferenza che si cela dietro personalità che, nell’immaginario comune, risvegliano spesso il timore dell’inconoscibile; mi hanno insegnato che esistono diversi modi per comunicare, oltre a quelli convenzionali, e mi hanno fatto scoprire le grandi sensibilità e potenzialità creative che il disagio spesso nasconde, la necessità di supportarle e di vitalizzarle.

Un corso di formazione mi ha permesso di entrare in contatto con le realtà ospedaliere e le arti di clownerie. Sono impegnata da diversi anni in progetti di sostegno e promozione del benessere dei bambini e degli adulti, attraverso la Clownterapia, in diversi ospedali di Roma, tra cui il Policlinico Umberto I e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. A tali fini ho fondato, con alcune colleghe psicologhe, l’Associazione di Volontariato “Clown che ti passa“.

Ho collaborato a diversi progetti di sostegno all’infanzia e alla genitorialità nelle scuole materne ed elementari, attraverso laboratori ludico-espressivi e attività socializzanti per bambini a rischio sociale (Progetto “Casa Verde” – Associazione Françoise Dolto; Progetto “Tutti insieme appassionatamente” – Associazione Petali di Rosa Onlus; Progetto “Mentoring” presso la Scuola Elementare Antonio Gramsci di Roma) e nelle scuole superiori, collaborando alle attività formative per i ragazzi e ai seminari rivolti ai genitori organizzati dall’Associazione GEA Formazione.

Da diversi anni conduco gruppi di Social Dreaming, una tecnica di condivisione dei sogni che promuove l’espressione e l’elaborazione dell’esperienza emotiva nei gruppi di lavoro esposti a forte richio di stress e burn-out, ai fini di facilitarne il rendimento e la cooperazione.

Ho condotto il Social Dreaming specialmente in contesti non istituzionali, all’interno del progetto “Psicoville” e, con un gruppo di educatori professionali, nell’ambito del progetto “Eduraduno”; al momento conduco matrici di Social Dreaming in un Centro di Accoglienza Straordinaria per migranti.

Francesca Pozzar

LEAVE A COMMENT

theme by teslathemes
error: Per poter agire modifiche sul testo manda una mail a revolutionpsy@hotmail.com