Gruppi

Il gruppo può rappresentare in molti casi uno strumento attraverso il quale poter sperimentare la condivisione e il confronto di esperienze e stati interni.
La tendenza a condividere l’esperienza, propria degli esseri umani, si manifesta socialmente in maniera più o meno allargata e in una molteplicità di contesti, dalla famiglia al gruppo di amici, dalle equipe di lavoro alle associazioni di carattere culturale.
Secondo Francesco Corrao (1995) il gruppo determina “una convergenza dei sé individuali nell’esperienza condivisa, tale che i singoli abbiano la possibilità di vivere un insieme unitario di pensieri ed emozioni”.

Il gruppo rappresenta dunque una dimensione dalle caratteristiche sicuramente diverse rispetto all’esperienza vissuta individualmente o in coppia.

Un piccolo gruppo che deriva da una fondazione comune, partecipa di un insieme di miti e linguaggi costruiti collettivamente, progetta insieme e coopera al raggiungimento di un obiettivo, confronta idee ed esperienze, può costituire una dimensione arricchente che crea pensiero in maniera dinamica.

Fare gruppo si declina, a seconda dei contesti e degli obiettivi, in diverse accezioni:

I Gruppi di Lavoro sono gruppi costituiti da persone che si riuniscono per il raggiungimento di obiettivi comuni, come un collettivo di artisti che condivide una ricerca di carattere intellettuale, un’equipe che lavora per uno scopo istituzionale, un gruppo di studio (i Gruppi di Intervisione che proponiamo ne sono un esempio).

I Gruppi Esperienziali sono costituiti da un insieme di persone che condividono riflessioni ed esperienze a partire da tematiche di interesse comune, hanno come scopo quello di facilitare l’espressione di emozioni legate per lo più ad un contesto specifico (stress lavoro-correlato; condizioni di vita particolari; avvenimenti sociali…). Possono essere autogestiti o guidati da un conduttore che facilita la comunicazione tra i membri, ma non hanno carattere terapeutico.

I Gruppi Terapeutici, per cui riserviamo una descrizione più approfondita nella sezione dedicata

LEAVE A COMMENT

theme by teslathemes
error: Per poter agire modifiche sul testo manda una mail a revolutionpsy@hotmail.com